menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Coronavirus, i decessi aumentano: 15 in un giorno, tra cui una donna di 49 anni

Cresce anche il numero dei guariti, che salgono a 79. La donna deceduta era già malata

L'emergenza sanitaria in corso è ancora molto lontana dal suo rientro e il numero dei decessi causati da coronavirus sale 56, con 15 persone morte nelle ultime 24 ore. Il contagi sono + 214 rispetto a lunedì (quando se ne registravano + 131). Il totale dei casi di coronavirus dall'inizio dell'epidemia è di 1824. Tra le persone morte di Covid-19, purtroppo, c'è anche una donna di 49 anni già affetta da altre patologie. Salgono anche i guariti, che arrivano a 79. Ad annunciarlo l'assessore alla Salute Stefania Segnana durante la quotidiana conferenza stampa di aggiornamento sulla situazione in corso. 

15 decessi in 24 ore

A morire di Covid-19 sono stati alcuni cittadini in età avanzata che si trovavano sia in casa di riposo che in ospedale nei comuni di Bezzecca, Dro, Arco, Rovereto, Tione, Cavalese e Trento. La 49enne, venuta a mancare all'ospedale di Arco, era una residente di Bondone, che prima di contrarre il virus aveva già altre malattie. "I contagi - ha detto il presidente Maurizio Fugatti - non si stanno fermando, per questo occorre massima attenzione nel rispetto delle regole".

Tra i contagiati 49 si trovano in terapia intensiva, 308 sono ricoverati in ospedale, 352 si trovano nelle Rsa e 980 presso la propria abitazione. Rispetto a lunedì i guariti sono + 11.

Mascherine e tamponi

La Provincia ha annunciato anche un piano per fare tamponi a tappeto sul personale sanitario, in modo da dare una risposta a chi ogni giorno lavora in prima linea. In parallelo è stato rinnovato l'appello ai medici in pensione, chiamati a supportare gli ospedali trentini. "Sono anche in arrivo - ha affermato Fugatti - mascherine e dispositivi di protezione individuale, di cui comunque verrà anche iniziata una produzione locale". 

Come già anticipato lunedì, delle persone in quarantena è stato stilato un elenco, in modo da rendere più facile i controlli delle forze dell'ordine e scongiurare comportamenti a rischio. Tra i progetti della Pat anche un intervento sui negozi alimentari locali che possa contenere i prezzi delle merci in vendita, "valorizzando al contempo anche il Made in Trentino", come ha voluto sottolineare Fugatti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Lotteria degli scontrini, manca poco alla terza estrazione

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento