Spini: 10 casi di coronavirus in carcere, si valutano i domiciliari per un centinaio di detenuti

"Nessun focolaio, contagiati in isolamento". Test a tutti: detenuti e dipendenti

Sono dieci i casi di coronavirus presso la Casa Circondariale di Spini di Gardolo. Il numero è stato accertato grazie ai tamponi eseguiti dall'Azienda sanitaria provinciale a tutte le persone all'interno della struttura: ai detenuti ed a tutto il personale. Sono stati eseguiti complessivamente circa 100 tamponi. La percentuale di contagiati è dunque simile a quella che si riscontra in generale in Trentino (9%). 

"Non c'è nessun focolaio, le persone positive saranno immediatamente poste in isolamento" assicura la Provincia. Nel frattempo si sta pensando ad una situazione affinchè il contagio rimanga il più possibile contenuto, anche all'interno delle mura del carcere. Procura e Tribunale di Sorveglianza lavorano in accordo per cercare una soluzione che potrebbe portare alla scarcerazione per circa un centinaio di detenuti, che passerebbero al regime degli arresti domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Ragazzina in bici investita dall'autobus in via Venezia

Torna su
TrentoToday è in caricamento