Tamponi record: 1.700 in un giorno, 145 positivi. Mascherine, l'assessore: "Non chiamate il 112"

Distribuzione delle mascherine anche a Pasqua e Pasquetta grazie ai Vigili del Fuoco. La situazione in Trentino: record di tamponi e contagio sotto il 10%

I Vigili del Fuoco volontari di Ravina consegnano le mascherine

"Dobbiamo mettere il sistema ecoomico in condizioni di poter riaprire, rispettando la salute di tutti. Le imprese trentine non possono rimanere indietro". Con queste parole il presidente della Provincia autonoma di Trento ha commentato le parziali riaperture decise dal Governo, alcune anche su proposta del Trentino. La filiera del legno, per esempio, che potrà ripartire da subito, mentre sui cantieri edili all'aperto il Consiglio dei Ministri non ha concesso, per ora, una riapertura.

In Trentino la stabilizzazione del contagio, come ha detto Fugatti, è una "realtà concreta". I nuovi casi sono aumentati oggi in valore assoluto, ma in proporzione ai tamponi effettuati è stato raggiunto il minimo storico, sotto al 10%. "I nuovi casi sono 145, di cui 79 nelle case di riposo, ci sono ancora purtoppo 7 vittime - ha detto il governatore - proporzionalmente rispetto al numero di tamponi eseguiti il contagio è diminuito, l'altro aspetto positivo è il calo di persone in terapia intensiva, oggi 62".

Pasqua: la messa in streaming del vescovo di Trento

"Se da una parte dobbiamo essere molto rispettosi delle regole, dall'altra dobbiamo il più possibile mettere il sistema economico in condizioni di poter ripartire, anche se non sarà più come prima: si lavorerà con i dispositivi di protezione, non in ammassamento di persone, rispettando certe condizioni di sicurezza" ha spiegato Fugatti. La paura, come ha spiegato anche il commissario nazionale per l'emergenza Domenico Arcuri, è che una riapetura possa determinare una nuova ondata di contagi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La distribuzione delle mascherine, due per ogni abitante in tutto il Trentino, è in corso e sarà completata presumibilmente entro martedì. Sono impegnati nell'operazione, che proseguirà anche a Pasqua e Pasquetta, tutti i Vigili del Fuoco volontari del Trentino, gli alpini, gli scout ed altri volontari. L'assessore Stefania Segnana ha lanciato un appello ai trentini affinchè non chiamino il 112 per sapere quando saranno recapitate le mascherine: "Chiamate il vostro sindaco, al massimo, ma sarebbe meglio attendere e non intasare il numero d'emergenza"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rubano l'acqua del Comune per le fragole ma prosciugano l'acquedotto: danno da 220.000 euro

  • Valfloriana: auto e moto a fuoco dopo lo schianto, una persona ha perso la vita

  • Covid, picco di contagi in Trentino: 76 nelle ultime 24 ore

  • Valfloriana, incidente mortale: motociclista muore carbonizzato

  • Coronavirus: 32 nuovi casi, ci sono altri 3 contagiati nelle scuole

  • Studente positivo asintomatico: isolati compagni di classe ed insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento