menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressione a coppia gay: un furgone li segue, poi gli insulti e le minacce

L'episodio, riportato da Arcigay del Trentino, sarebbe avvenuto domenica sera: i due sarebbero stati affiancati da un furgone, poi minacciati faccia a faccia

Affiancati da un furgone, di notte, poi inseguiti ed insultati. Unica "colpa": essere omosessuali. E' quanto denuncia Arcigay del Trentino riferendo la testimonianza di una coppia che è stata minacciata ed insultata a Mezzolombardo.

I due stavano passeggiando tranquillamente quando sono stati affiancati da un furgone. Il mezzo, dopo averli seguiti a bassa velocità per un po' si è fermano: sono scese alcune persone che hanno rivolto ai due frasi ingiuriose, oltre chechiaramente omofobe.

Il fatto sarebbe avvenuto domenica 29 settembre, nel "tollerante" Trentino, come scrive Arcigay. La colpa, scrivono i rappresentanti dell'associazione LGBT, non è tanto del "popolo" ma delle istituzioni: "L'episodio è sintomatico anche del disinteresse delle istituzioni locali, che per prime non sembrano interessate al benessere della comunità LGBT+, restando in silenzio ed evitando il dialogo e il confronto. Come può la Provincia pensare di prevenire discriminazioni ed episodi di questo tipo, se  per prima decide cancellare i fondi destinati all'educazione di genere e al contrasto dell’omofobia nelle scuole, prendendo anzi decisioni che vanno nella, pericolosa direzione opposta? Come si può pensare di sconfiggere i "mostri" che l'ignoranza genera, se non si fa nulla per rendere più inclusivo il nostro tessuto sociale e culturale?".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento