menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

"Basta morti nelle strade del Trentino": boom di controlli sui motociclisti

La polizia ha emesso circa 80 sanzioni per eccesso di velocità e condotte imprudenti alla guida

Un quarto dei morti negli incidenti stradali sono motociclisti. È a partire da questo preoccupante dato che il questore Cracovia ha deciso di intensificare i controlli di polizia, carabinieri, finanza e polizie locali  sui centauri che viaggiano sulle strade trentine, alcune già scenario di sinistri mortali.

Nel corso del fine settimana ad essere controllati sono stati circa 800 motocicli; 80 sono invece le multe fatte per eccesso di velocità e condotte imprudenti alla guida. I controlli proseguiranno in particolare sui i tratti più esposti delle valli del trentino, come la Valsugana, Val D’Adige, Val di Non, Val di Sole, Val di Fassa, Val di Fiemme, Vallagarina, Alto Garda e Ledro, Val Giudicarie, Val del Chiese, anche nei prossimi fine settimana.

"La massiccia presenza delle pattuglie e la collocazione nelle zone a maggior rischio - si legge in una nota della questura - non solo è diretta a sanzionare gli utenti che violeranno le norme del codice della strada, ma mira alla dissuasione dei comportamenti illeciti o imprudenti degli utenti della strada con particolare attenzione ai motociclisti". L'obiettivo è appunto quello di prevenire gli incidenti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento