menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Indagine epidemiologica del ministero su 300 residenti di Borgo

Al termine della rilevazione i referti verranno consegnati all'assistito per una valutazione del proprio medico curante sugli esami effettuati. Tutte le informazione ottenute verranno utilizzate per scopi scientifici

L’Istituto superiore di sanità ha inserito Trentino all’interno dell’indagine "Cuore – Epidemiologia e prevenzione delle malattie cardiovascolari" (www.cuore.iss.it), in corso in 20 regioni italiane. Per la nostra provincia parteciperanno al progetto circa 300 persone, di età compresa tra i 35 e i 79 anni, selezionate casualmente dalle liste dei residenti nel comune di Borgo Valsugana.

L’attività di screening inizierà lunedì 27 febbraio e avrà una durata di circa 4-5 settimane. Martedì 28 febbraio, alle ore 20, si terrà un incontro informativo, aperto a tutti i cittadini interessati, in cui sarà presente la responsabile del progetto per l’Istituto superiore di sanità, Simona Giampaoli.
 
L’indagine è volta a valutare la distribuzione dei fattori di rischio cardiovascolare nella popolazione italiana, la frequenza delle persone con alto rischio di ammalarsi e di quelle che hanno già avuto un evento cardio-cerebrovascolare, per affrontare in modo appropriato la prevenzione di queste patologie che, rappresentano la più importante causa di morte, di malattia e di invalidità in Italia.
 
Le persone scelte per partecipare al progetto Cuore verranno valutate in base ai fattori di rischio cardiovascolare e ad alcuni parametri clinici e di laboratorio. La partecipazione dei cittadini al progetto è libera e gratuita.
 
I controlli a cui saranno sottoposte le persone che aderiranno al Progetto Cuore sono: elettrocardiogramma, densitometria ossea, spirometria, misurazione del monossido di carbonio, prelievo di sangue per il controllo della glicemia, della colesterolemia totale, HDL e dell’emocromo, misurazione della pressione arteriosa, del peso corporeo, dell’altezza, delle circonferenze-vita e fianchi.Saranno inoltre raccolti i dati clinici dell’assistito e informazioni sugli stili di vita e sulle abitudini alimentari e verrà richiesta la raccolta delle urine delle 24 ore.
 
Al termine della rilevazione i referti dei controlli effettuati verranno consegnati all’assistito per una valutazione del proprio medico curante sugli esami effettuati. Tutte le informazione ottenute nel corso della ricerca verranno utilizzate in forma aggregata per scopi scientifici e nel più assoluto rispetto della privacy.
 
La realizzazione dell’indagine è curata per la provincia di Trento dall’Unità operativa cure primarie del Distretto est in collaborazione con l’ospedale San Lorenzo di Borgo Valsugana e i medici di medicina generale.  Le visite saranno effettuate negli ambulatori della sede di prevenzione primaria, in via Temanza 1, a Borgo Valsugana (di fronte all’ospedale). L’incontro con la popolazione di martedì 28 febbraio si terrà alle ore 20, nella sala assemblea della Comunità Valsugana e Tesino, in piazzetta Ceschi, a Borgo Valsugana.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento