Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Centro storico / Via Antonio Rosmini

Controlli antiterrorismo al Brennero: ci saranno anche alpini ed artificieri

La Questura ed il Commissariato del Governo di Bolzano, insieme al Commissariato di San Candido hanno formato un'Unità operativa con artificieri e tiratori scelti ai quali si aggiungeranno gli alpini del IV reggimento e della Julia. In due settimane sono state respinte 281 persone

Nelle ultime due settimane al passo del Brennero sono stati controllati 452 cittadini stranieri a bordo di 105 veicoli in ingresso in Italia. Ad oltre la metà delle persone controllate è stato impedito di entrare in Italia per irregolarità nei documenti di viaggio. Inoltre sono state denunciate 5 persone per false generalità ed accolti 11 decreti di espulsione per persone irregolari in Italia. Lo rende noto oggi la Questura di Bolzano che, insieme al Commissariato di San candido, sta coordinando i controlli in chiave anti-terroristica.

Controlli che proseguiranno ed anzi saranno intensificati anche grazie all'inervento dell'esercito: il Dipartimento di Pubblica Sicurezza, formato  dal Commissariato del Governo e dalla Questura di Bolzano, ha infatti annunciato che al valico saranno presenti i militari del VI Reggimento Alpini e del Reggimento "Julia".  La funzione anti-terroristica dei controlli è evidenziata anche dalla presenza nell'unità operativa al brennero  di  nuclei di artificieri e tiratori scelti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli antiterrorismo al Brennero: ci saranno anche alpini ed artificieri

TrentoToday è in caricamento