menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le pattuglie della Polizia Locale in piazzetta del Conservatorio

Le pattuglie della Polizia Locale in piazzetta del Conservatorio

Giovani fuori dai bar, ma gli assembramenti sono vietati: arrivano i vigili

Controlli nelle zone della "movida" nella serata di giovedì. Ancora incertezza sulle norme da seguire per la riapertura totale di lunedì 18 maggio

Controlli nelle zone della "movida" cittadina anche in periodo di fase 2. I bar sono aperti ancora in modalità "take away" (in attesa della riapertura completa lunedì 18 maggio) ma l'ordinanza che permette di consumare cibi e bevande direttamente all'esterno dei locali ha inevitabimente dato luogo a piccoli assembramenti. E' il caso della piazzetta del Conservatorio, dove nella serata di giovedì 14 maggio sono intervenute le pattuglie della Polizia Locale.

Fugatti: "Non deve più succedere, serve responsabilità"

"Mantenete le distanze, indossate la mascherina, sono vietati gli assembramenti". Queste le regole, ripetute da un altoparlante, rivolte a qualche decina di giovani che sono tornati a "riappropriarsi" della piazza, affollatissimo luogo di ritrovo in tempi pre-Covid. Gli agenti, intervenuti attorno alle 21, si sono limitati a ricordare le regole da seguire, poi a disperdere i clienti dell'unico bar aperto al momento, La Scaletta di vicolo Santa Maria Maddalena, ci ha pensato la pioggia.

Un segnale per ricordare che l'emergenza non è finita e che le regole vanno rispettate, soprattutto in vista della riapertura totale di lunedì. Riapertura sulla quale, al momento, c'è ancora un certo grado di incertezza. Per ora la Provincia ha varato in autonomia dei protocolli meno restrittivi rispetto alle linee guida dell'Inail: la distanza da tenere tra un tavolino e l'altro, per esempio, è di un metro anziché due ed il calcolo della capienza massima è lasciato al titolare dell'esercizio. In giornata si terrà una videoconferenza con il ministro Boccia per capire se anche la Provincia dovrà allinearsi alle norme nazionali, giudicate "troppo stringenti" dal governatore Fugatti. (foto sotto: la situazione al Posta di via SS Trinità alle ore 19)

Posta-4

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento