rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Pozza di Fassa / rifugio Contrin

Frana la cima del Gran Vernel: paura al rifugio Contrin, sentiero chiuso

Imponente frana sulla montagna che domina la Val Contrin dove sorge l'omonimo rifugio. Un grande boato ieri mattina ha fatto temere il peggio, a staccarsi dalla cima del Gran Vernel sono stati circa 100mila metri cubi di roccia. Chiusi alcuni sentieri della zona

Paura ieri al rifugio Contrin nelle Dolomiti di Fassa. Un'imponente massa rocciosa si è staccata dalla cima del Gran Vernel, la montagna che domina la Val Contrin, dove sorge il rifugio. Il distacco, avvenuto ieri mattina, ha provocato un grande boato e la polvere dei detriti rocciosi è arrivata fino al piccolo rifugio. Si stima che la frana abbia fatto crollare più di 100mila metri cubi di materiale.

Non si segnalano danni al rifugio, ma alcuni sentieri sono stati chiusi e dovranno essere risistemati. La frana va ad aggiungersi  ad altri episodi di dissesto idrogeologico che  si sono verificati recentemente in Val di Fassa: sempre nella giornata di ieri, in serata, uno smottamento ha reso necessaria la chiusura della strada del passo San Pellegrino, mentre alcuni giorni fa l'esondazione del rio che passa accanto al rifugio Gardeccia ha fatto temere il peggio...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana la cima del Gran Vernel: paura al rifugio Contrin, sentiero chiuso

TrentoToday è in caricamento