menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amianto: in Trentino 1400 immobili censiti, 590 da bonificare entro l'anno

Contributi dal 40% al 70% per la rimozione e lo smaltimento delle parti di amianto su oltre 1400 immobili censiti, 592 saranno da bonificare entro l'anno prossimo. I dati sono stati presentati ieri dall'assessore Luca Zeni: "L'obiettivo è un Trentino libero da amianto"

Sono 592 gli immobili in provincia di Trento  che contengono parti in amianto, da sottoporre a bonifica entro un anno, 146 quelli per i quali è già stata presentata dichiarazione di inizio attività, 487 gli immobili per i quali è prevista  la sola rivalutazione periodica dell'indice di degrado. Nel 2014 sono stati censiti complessivamente 1426 immobili su tutto il territorio provinciale che contengono ancora rivestiture di amianto. I  numeri sono stati resi noti ieri dall'assessoree alla salute Luca Zeni nel corso della presentazione del piano di interventi della Provincia.

"L'obiettivo è arrivare ad un territorio libero da amianto - spiega l'assessore alla salute e politiche sociali, Luca Zeni - In tal senso la Provincia autonoma di Trento non solo ha recepito la normativa che prevede il censimento di tutto l’amianto presente sul territorio nazionale, ma ha anche colto questa opportunità per facilitarne l’eliminazione attraverso l’adozione di misure di sostegno per la rimozione e lo smaltimento". I criteri per la  concessione di contributi (dal 40% al 70% della spesa a seconda dell'indice di degrado) per la rimozione delle parti in  amianto degli immobili censiti ha dato corso negli ultimi tredici anni a circa 500 bonifiche all'anno. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento