Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Centomila euro in meno agli emigrati trentini

Il budget di spesa per il 2014 prevede un tetto massimo di 817mila euro di cui 430mila andranno alle associazioni di trentini all'estero e 200mila in borse di studio per i discendenti degli emigrati che frequentano corsi di laurea a Trento

Una "sforbiciata" di circa 100mila euro al budget sugli interventi del 2014 a favore degli emigrati di origine trentina. E' quanto ha deciso la Giunta su indicazione del presidente Ugo Rossi approvando i limiti di spesa per gli interventi nel settore dell'emigrazione prevedendo un massimale di 817mila euro. Il totale è così ripartito: 543mila euro di contributo ordinario annuale alle associazioni di emigrati trentini (di cui 440mila per le spese di gestione e 103mila per attività); 40mila euro sono messi a disposizione per pagare viaggi e soggiorni degli interscambi giovanili, sia per giovani trentini in viaggio all'estero, sia per i discendenti degli emigrati in visita in Trentino; 200mila euro per i giovani discendenti di emigrati trentini che frequentano un corso di laurea all'Università di Trento; 4mila euro per l'assistenza al rimpatrio di emigrati e discendenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centomila euro in meno agli emigrati trentini
TrentoToday è in caricamento