Sanità: firmato il nuovo contratto collettivo, riqualificazione per Oss, tecnici e amministrativi

Firmato il contratto collettivo del comparto sanità. Tra le novità principali ci sarà un aumento di 15 euro  per i dipendenti di ogni dipendente, 50 euro come rimborso per l'iscrizione agli albi  professionnali, anche per i dipendenti di  categoria D, che  non prevede alcuna iscrizione.

Uno stanziamento che, per ora, ammonta a 982mila euro andrà a finanziare le indennitàrelative allo scatto di fascia  per chi ha già maturato 3 anni di anzianità ed infine sarà varato un programma di riqualificazione per gli O.s.s., personale operaio, tecnico e amministrativo. 

"Abbiamo ottenuto praticamente tutte quelle che erano  le nostre richieste - scrive con soddisfazione la Cgil - Fp - secondo l'impegno sottoscritto il 16 novembre scorso e concordato  con il tavolo dei dipendenti della sanità e delle autonomie  locali". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

Torna su
TrentoToday è in caricamento