Cronaca

Cavalese, eroina alla fermata dell'autobus: segnalato. «Consumo sempre più in voga tra i giovani»

Il consumo di eroina sembra essere sempre più in voga tra i giovani, seppure venga mescolata al tabacco e non iniettata nelle vene

Immagine di repertorio

Ancora un sequestro di droga “pesante”, seppur di modica quantità, è stato messo a segno dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Cavalese, venerdì 12 marzo. Diverse le segnalazioni ricevute dal locale Comando per episodi di spaccio o consumo di stupefacenti nella zona dell’autostazione nella valle di Fiemme e, addirittura, sugli stessi autobus, nel tardo di pomeriggio di venerdì, i carabinieri hanno effettuato mirati controlli su alcuni mezzi, che coprono la tratta tra Ora e Cavalese.

Alla fermata di Castello di Fiemme, i militari dell'Arma hanno individuato due giovani della zona, già noti per precedenti eventi, che nella circostanza sembravano troppo nervosi. Il successivo controllo, conclusosi in caserma, ha dato modo ai carabinieri du trovare su un ventinovenne di Panchià 3 dosi di eroina. Il giovane verrà segnalato al Commissariato del Governo quale assuntore.

«Negli ultimi tempi» si legge in una nota, «il consumo di eroina, che non avviene più per endovena, ma mescolato al tabacco, è sempre più in voga tra i giovani, evidentemente nella più completa incoscienza del grave pericolo che rappresenta per la loro salute, soprattutto perché anche in questa forma il consumo mantiene integralmente reale la capacità di indurre una forte dipendenza».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavalese, eroina alla fermata dell'autobus: segnalato. «Consumo sempre più in voga tra i giovani»

TrentoToday è in caricamento