menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La classifica dei cognomi trentini secondo Anci

Non emergono le forme di cognomi meridionali (Russo è 156º, Esposito 345º, Bruno 390º), né quelle straniere: le più numerose sono comunque le arabe Khan e Mohammad, l'indiana e pakistana Singh, e la cinese Hu

Il repertorio anagrafico di Trento mostra poche affinità con le zone vicine (Alto Adige, Lombardia, Veneto) e abbondanza di cognomi locali. La situazione più recente non mostra rispetto all’ultimo quarto del ventesimo secolo cambiamenti di grande portata, almeno ai ranghi alti: Tomasi, Degasperi e Pedrotti rimangono nelle prime posizioni, mentre al quato posto Ferrari supera Bortolotti; Agostini entra nei primi 10 al posto di Baldessari, e sale di sei posizioni Rossi. Questa particolare classifica deriva dal lavoro fatto dal linguista Enzo Carelli sulle anagrafi dei Comuni, pubblicato per Anci Rivista, organo dell'Associazione nazionale dei comuni italiani.

In ascesa anche Sartori, Filippi, Segata, Piffer, Pisetta, Cainelli; scendono invece Mosna, Bazzanella, Trentini, Bridi. Entra fra i primi 30 anche Pisoni, mentre ne escono Forti, Demattè, Cagol, Dorigatti e Bonvecchio. A ranghi più bassi salgono Baldo (dal 57 al 43), Lunelli (dal 60 al 48), Stenico (dal 63 al 49), Casagrande (dal 68 al 56), Chistè (dal 75 al 62), Rigotti (dal 86 al 65), Depaoli (dal 92 al 77), con ingresso fra i primi 100 di Fontana, Pellegrini, Battisti, Cortelletti, Eccher e Gardumi. Da notare invece la discesa di Fronza e Zanetti (entrambi dal 35 al 46), Fedrizzi (dal 40 al 52), Corradini (dal 42 al 60), Leonardi (dal 58 al 73), Giacomoni (dal 52 al 76), Groff (dal 60 all’84), Mattedi (dal 66 all’86), Micheli e Perini (entrambi dal 78 al 94), Camin (dall’83 al 102).
 
Come si vede, vari cognomi dall’ampia diffusione territoriale (Ferrari, Agostini, Rossi, Sartori, Filippi, Fontana, Pellegrini) appaiono in crescita, come se la componente locale fosse fisiologicamente in calo (peraltro alcune forme spiccatamente trentine – come Mosna, Bazzanella, Bridi, Cagol, Groff – sono in evidente ribasso, ma altre quali Segata, Piffer, Cainelli, Chistè guadagnano posizioni). Non emergono affatto né le forme meridionali (Russo è 156º, Esposito 345º, Bruno 390º), né quelle straniere dell’immigrazione recente (non contando i cognomi tedeschi che sono in genere presenti da generazioni; le più numerose sono comunque le arabe Khan e  Mohammad, l’indiana e pakistana Singh, e la cinese Hu. 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La pillola contro il Covid: arriva il vaccino senza puntura

Ultime di Oggi
  • Attualità

    La pillola contro il Covid: arriva il vaccino senza puntura

  • Cronaca

    I dati del coronavirus in Trentino del 9 maggio

  • Attualità

    Viabilità, domenica di code in autostrada

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento