rotate-mobile
Stalking

"Sei il diavolo, mi fai schifo" e per avere i soldi di lei tira fuori una pistola

La loro relazione, da dolce e amorevole, si è rivelata essere un incubo per la donna

La loro storia d’amore era diventata col tempo un incubo per lei, tra offese, richieste di soldi costanti e minacce violente, con tanto di pistola puntata contro. Una vicenda terribile finita in tribunale e che vede come imputato un 55enne dell’Altopiano della Vigolana.

L’accusa

I fatti risalgono al periodo che va dal 2017 al 2021. La donna, una sessantenne sfortunata protagonista di questa vicenda, era fortemente legata all’uomo, che secondo l’accusa avrebbe approfittato della condizione psicofisica della compagna, reduce da cure oncologiche.

Una situazione che non lo avrebbe fermato, passando dagli iniziali gesti di premura e amore alle vessazioni psichiche, fino ad arrivare alle somme di denaro che lo stesso si sarebbe fatto consegnare, utilizzando pure il bancomat e il Tfr della donna.

Violentissime anche le parole dette nei suoi confronti, come “Sei il diavolo, mi fai schifo”. In un’occasione, poi, le avrebbe puntato contro una pistola per farle firmare una dichiarazione di garanzia. Una situazione diventata intollerabile, fino al termine della relazione. Ma ciò non ha fermato il 55enne, che ha iniziato a pedinare la donna in alcuni dei posti che la stessa frequentava in Trentino.

La sentenza

Stalking ed estorsione: sono questi i reati per cui è stato condannato l’uomo in rito abbreviato a 4 anni e 8 mesi, 1.200 euro di multa e 30mila euro di risarcimento del danno.

La difesa ha sollevato dubbi sulla ricostruzione dei fatti avvenuta ed è quindi molto probabile che la vicenda tornerà ad occupare le aule dei tribunali, con il ricorso in appello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sei il diavolo, mi fai schifo" e per avere i soldi di lei tira fuori una pistola

TrentoToday è in caricamento