Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Concerto Vasco, c'è il piano viabilità. Ianeselli: “Evitate la città e lavorate da remoto”

Parcheggi, navette, limitazioni al transito e aree pedonali: chi potrà muoversi in "zona rossa" e cosa succederà in città da mercoledì 18 a sabato 21 maggio

Mancano dieci giorni al concerto di Vasco Rossi a Trento e la città si prepara a ospitare l’evento da 150mila persone che da mercoledì 18 a sabato 21 maggio modificherà viabilità, parcheggi, aree pedonali.

“L’appello che rivolgiamo ai cittadini - ha detto oggi, lunedì 9 maggio, il sindaco di Trento Franco Ianeselli - è di informarsi sul sito dedicato perché è vero che ci saranno dei disagi, però tutto è superabile sapendo a cosa si va incontro. In fondo gli Europei di ciclismo erano molto più impattanti in termini di chiusura delle strade, stavolta però ci sono tantissime persone che arrivano a Trento nel giro di poche ore. Per questo nei giorni cruciali chi può eviti di frequentare la città e scelga di lavorare da remoto”.

Le performance dell’artista sono previste il 19 maggio, alle 21, quando ci sarà il concerto riservato al Fan club (15mila persone stimate) e il 20 maggio alle 21 per il concerto ufficiale (150mila persone tra spettatori, organizzatori, volontari e forze dell’ordine). “Alla polizia locale verrà chiesto un grande sforzo, che è stato anche oggetto di una trattativa sindacale - ha aggiunto il comandante della polizia locale Luca Sattin che oggi ha presentato il piano straordinario della viabilità studiato dalla polizia locale -. Nella serata di venerdì 20 saranno in servizio 45 agenti della polizia locale di Trento, una decina della Provincia, altri cinque o sei da Verona. Rimarranno in servizio per tutto il tempo necessario a garantire il deflusso”.

Tutte le notizie sul concerto di Vasco Rossi a Trento

Dalla zona bianca alla zona rossa: dove sarà possibile circolare

Per il concerto torneranno in vigore le zone bianca, gialla e rossa come durante il lockdown per il covid:

  • Area bianca con interdizione al traffico veicolare sulla via di San Vincenzo (dalla rotatoria via Mach alla rotatoria via Cooperazione/Pomeranos a Mattarello) a partire dalle 8 di mercoledì 18 maggio

In quest’area il transito sarà consentito ai soli residenti sulla via di San Vincenzo e al trasporto pubblico urbano. Tutti gli altri per raggiungere Mattarello da nord dovranno utilizzare la tangenziale fino alle 9 di venerdì 20 maggio e successivamente la strada provinciale 90 (via Ravina Romagnano) o in alternativa la strada delle Novaline. 

  • Area gialla con presidio e monitoraggio dei transiti per evitare parcheggi abusivi e operatori ambulanti che effettuano vendita o somministrazione fuori dagli spazi autorizzati dalle 8 di giovedì 19 maggio

L’accesso è consentito ai residenti, agli operatori e agli utenti che si recano presso gli esercizi commerciali, i pubblici esercizi e le attività economiche, agli utenti e dipendenti degli uffici e servizi pubblici. Il presidio dell’area mediante check point della polizia locale sarà attuato a partire dal mattino di giovedì 19 maggio nei seguenti incroci o vie: rotatoria Fermi/Degasperi, rotatoria via Fersina, rotatoria viale Verona/Degasperi, rotatoria via Menguzzato/Mach, incrocio via Ragazzi del 99/Bretella tangenziale, rotatoria Marinai d’Italia, rotatoria Mattarello San Vincenzo/Cooperazione/Pomeranos, incrocio Mattarello strada delle Novaline/strada ai Palazzi.

  • Area rossa con presidio e monitoraggio dei transiti per evitare i parcheggi abusivi e l’accesso di operatori che effettuano vendita su area pubblica privi di autorizzazione

L’accesso sarà consentito ai residenti, agli operatori e agli utenti che si recano presso gli esercizi commerciali, i pubblici esercizi e le attività economiche, agli utenti e dipendenti degli uffici e servizi pubblici. L’interdizione al transito in quest’area sarà in vigore a partire dalle 22 di giovedì 19 maggio. I presidi saranno sui seguenti incroci o vie: incrocio Tangenziale via Fersina, rotatoria viale Verona/Degasperi, via Fermi-Volta, viale Verona-Degasperi, Mach-Menguzzato, statale 12-rotatoria Marinai d’Italia, Rotatoria Mach-via Viticoltori, statale 349-strada delle Novaline, via Nazionale-Ponte Vecchio, via Nazionale-Rio Stolzano, Acquaviva.

Le limitazioni alla circolazione il giorno del concerto

Dalle 12 di venerdì 20 maggio alle 5 di sabato 21 maggio non sarà possibile circolare sulla tangenziale dall’uscita 2 (rotatoria Marinai d’Italia) all’uscita 3 (ponte di Ravina): la carreggiata nord sarà utilizzata dai partecipanti all'evento per arrivare all’area del concerto e raggiungere i parcheggi alla fine dello spettacolo. Per questo dalle 20.30 a fine concerto sarà chiusa la tangenziale a partire dall’uscita 1 di Mattarello.

Stessa storia per la tangenziale da Acquaviva all’uscita 3 (ponte di Ravina). La carreggiata sud dall’uscita 2 (rotatoria Marinai d’Italia) fino ad Acquaviva sarà riservata al parcheggio dei pullman organizzati. Sarà inoltre chiusa via al Desert nel tratto compreso fra la rotatoria ponte di Ravina e l'ingresso Protonterapia. Il transito sarà consentito ai soli utenti che accedono ai parcheggi.

Oltre a via al Desert, saranno inoltre vietate alla circolazione dalle 23 di venerdì alle 6 di sabato le seguenti vie, individuate come "aree pedonali funzionali al deflusso" delle persone dal concerto: via delle Ghiaie, via Monte Baldo, corso del Lavoro e della Scienza, cavalcavia San Lorenzo, ponte San Lorenzo, via Doss Trento (nel tratto compreso fra la rotatoria di via Berlino e via Lung’Adige Apuleio), via Brescia dall’intersezione con il viadotto fino alla rotatoria di Piedicastello, via di Madonna Bianca-viale Verona dalla rotatoria via Mach fino al Ponte dei Cavalleggeri, viale Rovereto, corso III Novembre, via Santa Croce, via Dogana (nel tratto antistante alle stazioni ferroviaria e delle autocorriere), via Segantini, via Romangosi. Il tratto di Sanseverino sarà percorribile esclusivamente dai veicoli che dovranno uscire dai parcheggi e che saranno indirizzati su corso Buonarroti.

Dove parcheggiare

Tutti gli accessi all’area concerto avverranno esclusivamente da nord (dalla rotatoria via Mach e dalla via di San Vincenzo). Unica eccezione prevista è per l’accesso dei disabili che, mediante il sistema di prenotazione, verranno accompagnati dai parcheggi individuati in via della Cooperazione fino all’interno dell’arena.

I parcheggi per i partecipanti agli eventi messi a disposizione dal Comune di Trento sono Blm group Arena, Via Bartali, via Fersina, Monte Baldo, Sanseverino, Canestrini (ex Sit), ex Italcementi (la parte gestita dal Comune di Trento), Zuffo. A partire dalle 19 di giovedì 19 maggio questi parcheggi non saranno più utilizzabili da coloro che non partecipano al concerto.

A questi si aggiungono i parcheggi identificati dalla Pat: nell’area nord della città (Spini e zona Interporto) e serviti dalla linea rossa della navetta gratuita (previo pagamento del parcheggio prenotabile online) con fermata in via Barbacovi; in zona Pergine Valsugana e serviti dalla linea blu con fermata in viale Rovereto; in zona Riva del Garda collegati dalla linea verde, con fermata in via Lung’Adige San Nicolò.

Concerto Vasco: come arrivare in città e prenotare il parcheggio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concerto Vasco, c'è il piano viabilità. Ianeselli: “Evitate la città e lavorate da remoto”
TrentoToday è in caricamento