Cronaca Centro storico / Via Rodolfo Belenzani

Concerti, il Comune ha deciso: si suona quattro alla volta

Curiosa, quantomeno, la trovata di limitare il numero dei componenti delle band. Banditi quintetti e orchestrine, i gruppi, allora dovranno adeguarsi e cambiare la composizione numerica della loro formazione?

I concerti in centro storico saranno consentiti entro le ore 22. La batteria e in generale tutti gli strumenti a percussione potranno essere usati anche con amplificazione. In caso di esibizione di gruppi musicali, il numero dei suonatori dovrà essere limitato a quattro in contemporanea: in tal modo saranno ridotte le sorgenti sonore, in quanto ogni singolo strumento possiede una propria amplificazione. Potranno essere utilizzati al massimo due diffusori sonori liberi (casse acustiche) da posizionare tenendo conto della dislocazione degli edifici limitrofi. Questi i nuovi criteri, in vigore già da domani, approvati oggi dalla giunta comunale di Trento per i concerti all'aperto fuori dai locali del centro.

Le autorizzazioni ai "concertini" - il Comune li chiama proprio così - dovranno essere richieste in occasione di ogni evento e potranno essere revocate in caso di violazioni o disturbo.  Curiosa, quantomeno, la trovata di limitare a quattro i componenti delle band. Banditi quintetti e orchestrine, i gruppi, allora dovranno adeguarsi e cambiare la composizione numerica della loro formazione? 
 
La proposta (vota il sondaggio) non richiede in questa fase la modifica del regolamento di polizia urbana, che peraltro già prevede la possibilità di deroghe in materia di esibizione di musicisti dal vivo. Una volta esaurita la fase sperimentale e valutato l'impatto dei nuovi criteri, il consiglio comunale, sulla base dei risultati, potrà procedere alla modifica del regolamento di polizia urbana.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concerti, il Comune ha deciso: si suona quattro alla volta

TrentoToday è in caricamento