rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Oltrefersina / Viale Verona

Il Prefetto Squarcina va in pensione, nominati due nuovi funzionari

Il Commisario del Governo di Trento, Francesco Squarcina, lascerà l'incarico per raggiunti limiti d'età dal 1° febbraio. Con un messaggio in cui esprime "viva gratitudine per la disponibilità e la collaborazione offertami da tutte le più qualificate componenti della società trentina" il Prefetto ha annunciato il ritiro, dopo sei anni di servizio a Trento. Arriverà dunque un nuovo commissario, e nel frattempo sono arrivati anche due nuovi, giovani, funzionari: Si tratta del Commissario Capo Antonio Concas, 34 anni originario di Napoli, e del Commissario Capo Alessandro Sestito, 28 anni originario Catanzaro. Entrambi hanno espressamente chiesto di essere assegnati alla Questura di Trento.

Entrambi i funzionari, informa la Questura, dopo essersi laureati in Giurisprudenza ed aver superato il concorso per Commissario nel 2013, hanno frequentato il 104° corso di formazione biennale presso la Scuola Superiore di Polizia a Roma, al termine del quale hanno conseguito un Master di II Livello in Scienze della Sicurezza presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Il dott. Antonio Concas ha assunto l’incarico di dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, si occuperà del controllo del territorio, con particolare attenzione all’attività di prevenzione e repressione dei reati e in special modo di quelli definiti “predatori”. Il dott. Alessandro  Sestito sarà il nuovo dirigente dell’Ufficio Immigrazione, che gestisce una consistente realtà locale connessa con l’accoglienza e la gestione degli stranieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Prefetto Squarcina va in pensione, nominati due nuovi funzionari

TrentoToday è in caricamento