Ferito sulle piste durante una notturna, gestore degli impianti a giudizio

Dopo l'incidente, avvenuto il primo gennaio scorso, il malcapitato sciatore non ha recuperatocompletamente l'uso degli arti. Ora il prsidente della società che gestisce gli impianti è stato citato in giudizio

Finì in un canalone durante una sciata notturna, procurandosi fratture e lesioni pper  una prognosi di 40 giorni. Il fatto risale alla sera del primo gennaio 2017, il  malcapitato sciatore veneziano, in vacanza sulle piste del Trentino, fu recuperato dal soccorso alpino e successivamente sottoposto ad un intervento chirurgico presso l'ospedale S. Chiara Non recupererà mai più la funzionalità completa dei suoi arti e perciò  gli è stata  riconoosciuta un'invalidità di venti punti. 

Tutto ciò non sarebbe mai successo se quel tratto di pista fosse stato provvisto di apposite reti e protezioni. E' per questo motivo che ora  la Procura  di Trento  ha deciso di citare in giudizio il  presidente della società che gestisce  gli impianti di Punta Ces a san Martino di Castrozza. A diffondere la notizia è lo studio legale che assiste lo sciatore veneziano, e che richiede ora un adeguato risarcimento da parte della compagnia con cui è assicurata la società di impianti. L'udienza davanti al Giudice di Pace di Borgo Valsugana è fissata per novembre. 

“Nella sua qualità di presidente della società che gestisce gli impianti sciistici Ces di Colverde di San Martino di Castrozza, per colpa consistita in negligenza, per non aver assicurato un'idonea protezione lungo la pista Colverde per evitare l'uscita di pista degli utenti, tanto più pericolosa in condizioni di non innevamento a lato pista, cagionava lesioni personali gravi allo sciatore (…), impegnato in una discesa notturna con altri utenti, dunque in condizioni tanto più pericolose per assenza di visibilità, il quale, a seguito di caduta accidentale, scivolava fuori pista in un canale pietroso di drenaggio, profondo un metro circa, riportando importanti politraumi agli arti inferiori e superiori” scrive la dott.ssa Scagliarini nell'atto di citazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Tragedia a Preore, auto esce di strada: è deceduta una persona

Torna su
TrentoToday è in caricamento