Cronaca

Collezioni Caproni: riconsegnati alla Soprinintendenza i volumi

I libri ritrovati al termine di una complessa indagine sono: un manuale introduttivo alla storia del cristianesimo, l'archeologia biblica delle antichità ebraiche e istituzioni ecclesiastiche

Riconsegnati tre volumi provenienti dalle collezioni librarie della famiglia Caproni sequestrati a seguito del rinvenimento, mercoledì 30 settembre nella sede della Soprintendenza provinciale per i beni culturali. Alla riconsegna hanno preso parte il soprintendente Franco Marzatico, i vertici dell'assessorato cultura e i referenti del Nucleo Carabinieri Tutela del patrimonio culturale di Napoli. I libri ritrovati al termine di una complessa indagine sono: un manuale introduttivo alla storia del cristianesimo, l'archeologia biblica delle antichità ebraiche e istituzioni ecclesiastiche, provenienti dalle raccolte librarie della famiglia Caproni, come dimostrano in modo evidente i cartigli presenti sui volumi.

Non si tratta di volumi attinenti in senso stretto all’ambito aziendale Caproni, ma sono ritenuti ugualmente importanti in quanto si tratta di esemplari molto rari che testimoniano gli interessi culturali della famiglia e costituiscono un ulteriore indizio della ricchezza e della complessità del patrimonio culturale a loro collegato.

Raccolta e biblioteca Caproni sono conservati nell’archivio provinciale di Trento e su questo fondamentale patrimonio sono in corso importanti attività di ordinamento e catalogazione, che hanno lo scopo fondamentale di renderli disponibili alla pubblica fruizione. L'ultimo ritrovamento ha permesso di aggiungere un piccolo tassello al mosaico della ricostruzione del patrimonio culturale Caproni, nei confronti del quale l’amministrazione provinciale ha, da sempre, grande attenzione e sensibilità e dimostra inoltre quanto sia importante l’azione svolta dal Nucleo Carabinieri Tutela del patrimonio culturale per la salvaguardia dello stesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collezioni Caproni: riconsegnati alla Soprinintendenza i volumi

TrentoToday è in caricamento