Ateneo, sedici nuove "matricole" al collegio di merito Clesio

Si erano candidati in 148. In 130 hanno partecipato alla selezione. Di questi, 80 per gli 11 posti dell'area umanistico-sociale e 50 per i 5 posti dell'area scientifica

Fotografia di Ruggero Arena

Arrivano da tutte le parti d'Italia e sono matricole di varie aree disciplinari i sedici vincitori dei posti dedicati dal Collegio di Merito Bernardo Clesio per l'anno accademico 2012-2013 dell'Università di Trento. Si erano candidati in 148. In 130 hanno partecipato alla selezione. Di questi, 80 per gli 11 posti dell'area umanistico-sociale e 50 per i 5 posti dell'area scientifica. Le prove si sono concluse l'altro ieri nella nuova sede di Lettere e Filosofia.

Superare la selezione di ammissione al Clesio, significa aggiudicarsi per tutta la durata del corso di studio - se si rispettano i requisiti di merito - un posto gratuito nel centro storico della città. Ogni anno il collegio apre le porte a 16 studenti di scuola secondaria superiore e a 12 laureati di primo livello per un totale di 28 nuovi residenti. Strutturato in miniappartamenti, ha una capienza massima di 110 ospiti.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in A22, la vittima è Mirko Bertinazzo

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento