Cronaca

Trento, insospettabile collaboratore scolastico trovato con 1 kg di cocaina purissima, soldi e altra droga: arrestato dalla Guardia di Finanza

Nei guai è finita anche la moglie che, durante le operazioni dei militari, ha tentato di sbarazzarsi di una piccola parte della droga conservata in casa

Bloccato un altro canale di spaccio a Trento grazie alla Guardia di Finanza, nei guai sono finiti moglie e marito. Venerdì 19 marzo lui è stato arrestato e lei denunciata per detenzione di droga ai fini di spaccio. L’operazione dei militari della Guardia di Finanza di Trento, nella continua attività di contrasto al traffico di stupefacenti sul territorio provinciale, ha portato al sequestrato di oltre mille grammi di cocaina e 3000 euro in contanti. A insospettire gli inquirenti è stato l’improvviso cambio di stile di vita del collaboratore scolastico e della sua famiglia. Da qualche tempo, infatti, i finanzieri della Compagnia di Trento hanno concentrato la loro attenzione anche sui movimenti dell’insospettabile.

Tutto è iniziato nei mesi precedenti all’arresto dell’uomo e della denuncia della donna, a seguito di un controllo per la verifica della correttezza dei dati inseriti per la richiesta del Reddito di Cittadinanza. Gli operanti avevano notato una serie di elementi che oltre a portare alla revoca del beneficio, indicavano una capacità di spesa non propriamente compatibile con lo stipendio percepito. Era risultato evidente che in qualche modo l’uomo stesse “arrotondando” lo stipendio.

Nella mattina di venerdì, dopo un servizio di pedinamento iniziato nelle prime ore e un prolungato appostamento vicino al complesso scolastico dove il 57enne F.C. presta assistenza a insegnanti e alunni come collaboratore scolastico, i finanzieri, dopo aver atteso che terminasse il turno di servizio, hanno proceduto a un controllo. Appena i militari si sono presentati davanti a F. per l’identificazione, che si sarebbe mostrato infastidito per ciò che stava accadendo, ma è bastato davvero poco perché Apiol e Gabriel, i cani antidroga in forza alla Guardia di Finanza di Trentino, entrata in azione, iniziassero a mostrare attenzione alla tasca del pantalone del sospettato che, sentendosi oramai incalzato,  ha cercato di disfarsi di cinque involucri di cellophane contenenti complessivamente 60 grammi di cocaina purissima.

I militari sono passati quindi alla perquisizione in casa di F. dove è stato individuato un panetto di circa un chilogrammo di cocaina purissima, circa 100 grammi di sostanza da taglio, qualche grammo della droga sintetica MDMA e ben nascosti circa 3000 euro in contanti. La moglie, S.C. di 47 anni, durante le operazioni dei militari ha provato a lanciare dal balcone una scatola in latta contenente altre 3 dosi di cocaina. La droga intercettata, che avrebbe consentito di preparare oltre mille dosi e avrebbe potuto fruttare sul mercato illecito oltre quattrocentomila euro, è stata sequestrata. moglie e marito sono stati denunciati. F. è stato immediatamente arrestato e condotto all’interno della Casa circondariale di Spini di Gardolo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria trentina. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento, insospettabile collaboratore scolastico trovato con 1 kg di cocaina purissima, soldi e altra droga: arrestato dalla Guardia di Finanza

TrentoToday è in caricamento