menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto della nostra lettrice Anita

foto della nostra lettrice Anita

Precipita nel ghiaione per un centinaio di metri, recuperato dall'elicottero

Un escursionista di 77 anni tratto in salvo dal Soccorso Alpino

Due interventi in Primiero per il Soccorso Alpino nella giornata di lunedì 10 agosto. Il primo alle 13.30 circa, in soccorso di un escursionista lombardo del 1943, scivolato per un'ottantina di metri lungo un pendio ripido di ghiaioni a una quota di circa 2.000metri. L'uomo stava percorrendo il sentiero che dai laghi Colbricon porta a Malga Ces quando ha perso l'equilibrio ed è scivolato lungo il pendio sbattendo la testa e procurandosi diverse escoriazioni. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata dai compagni di escursione. 

Il coordinatore dell'Area operativa Trentino orientale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l'intervento dell'elicottero che ha fatto sbarcare sull'infortunato il Tecnico di elisoccorso e l'equipe medica. L'uomo è stato stabilizzato, imbarellato e recuperato a bordo dell'elicottero con il verricello per il trasferimento all'ospedale Santa Chiara di Trento. Qui un video dei soccorsi filmato da una nostra lettrice.

In contemporanea si è svolto un altro intervento che ha visto impegnati gli operatori della Stazione San Martino di Castrozza in soccorso di una persona che si è sentita poco bene sul sentiero nei pressi del rifugio Rosetta (gruppo Pale di San Martino). La donna è stata raggiunta dai soccorritori e portata con la barella portantina fino agli impianti di risalita. Nel frattempo le sue condizioni sono migliorate ed è quindi rientrata a valle in autonomia insieme al marito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

Attualità

Governo al lavoro per il pass: come averlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento