menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scappano da Codogno per sciare in Trentino, poi si sentono male: hanno il coronavirus

Tampone positivo per la coppia di turisti "evasi" dalla zona rossa. Fugatti: "Non li denunciamo, ma sono stati riaccompagnati in Lombardia"

Dalla zona rossa di Codogno alle piste da sci. Marito e moglie sono letteralmente evasi dall'area del focolaio lombardo pensando di farsi una vacanza in Trentino. Una volta arrivati a destinazione, però, hanno accusato dei malori e si sono rivolti al Pronto Soccorso di Trento. 

Trentino: ora i casi sono 18

Non appena hanno detto da dove arrivavano sono scattate tutte le procedure del caso: sono stati sottoposti al tampone, che ha dato esito positivo. Successivamente, ha spiegato il governatore trentino Maurizio Fugatti, sono stati accompagnati a casa, in Lombardia, regione che nel frattempo potrebbe diventare tutta una "zona rossa", con la Polizia di Stato che ha predisposto posti di blocco, anche al confine con il Trentino. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento