Violenza sulle donne: due casi di "codice rosso" in Val di Fiemme

In un caso l'ex compagno lavorava ancora insieme alla donna, vittima di continue molestie. Nel secondo caso il marito è stato allontanato da casa

Sono due gli allontanamenti per "codice rosso" eseguiti nel giro di pochi giorni dai Carabinieri di Cavalese in Val di Fiemme. La nuova normativa contro la violenza alle donne ha fatto scattare la misura restrittiva per l'ex compagno, ed attuale collega di lavoro, di una donna che ha trovato il coraggio di rivolgersi ai militari. Nel secondo caso, invece, l'aguzzino della vittima, era il marito, 50enne di Predazzo.

In entrambi i casi i Carabinieri su mandato della Procura di Trento hanno dato seguito ad indagini, per verificare la situazione, riscontrando violenze e vessazioni quotidiane. Le risultanze investigative hanno portato il Gip ad emettere le rispettive ordinanze: arresti domiciliari nel primo caso (dato che l'ex compagno non vive con la vittima) ed allontanamento, con divieto di avvicinarsi alla famiglia, nel secondo caso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

Torna su
TrentoToday è in caricamento