rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Centro storico / Piazza Dante

Il 29% dei trentini adulti è a rischio alcolismo

Sarebbero circa 100.000 i trentini adulti, tra i 18 ed i 69 anni, esposti al rischio di problemi alcolcorrelati. Lo dicono i dati dell'Osservatorio provinciale, divulgati oggi in occasione dei 30 anni di fondazione dei Club alcologici territoriali, oggi 162 presenti in ogni valle

Sarebbero circa 100.000 i trentini tra i 18 ed i 69 anni a rischio alcolismo:a dirlo sono i dati raccolti dal sistema di sorvegliaza Passi negli anni tra il 2011 ed il 2014, resi noti oggi dall'Osservatorio per la salute della Provincia autonoma di Trento. I trentini a rischio di problemi alcolcorrelati sarebbero dunque il 29% della popolazione adulta: il 5% consuma alcol abitualmente in modo elevato, il 19% fuori pasto, mentre il 14% assume alcol secondo la modalità del "binge drinking", ovvero consumando drink di gradazione sempre crecente all'interno di una singola serata.

Il dato, secondo l'Osservatorio, è tra i più elevati d'Italia, ma solamente il 7% degli intervistati dice di aver ricevuto dal proprio medico dei consigli al riguardo. Per questo tipo di problemi sono attivi in Trentino 162 "club", punti di riferimento per chi vuol intraprendere un percorso per uscire dall'alcolismo. "Un esempio virtuoso di collaborazione tra pubblico e privato - ha detto l'assessore Borgonovo Re - i Club sono diventati negli anni punto di riferimento anche per altre fragilità come gioco d'azzardo e fumo".

I Club degli Alcolisti in Trattamento (oggi denominati Club Alcologici Territoriali) furono fondati 30 anni fa in ognuna delle Usl provinciali. Oggi i Servizi di Alcologia dell'Apss sono 10, presenti in tutte le valli, mentre i Club sono 162. In totale hanno coinvolto 1200 famiglie, circa 2000 persone, svolgendo ogni anno circa 3500 colloqui individuali. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 29% dei trentini adulti è a rischio alcolismo

TrentoToday è in caricamento