Apot e Fem: "Clorpirifos al bando entro il 2017, sì al diserbo meccanico"

Ambizioso obiettivo annunciato dall'associazione di frutticoltori e dalla Fondazione Mach in occasione del rinnovo della convenzione da 400mila euro

Clorpirifos al bando nel 2017: il protocollo siglato nei giorni scorsi dalla Fondazione Edmund Mach e dall'associazione dei frutticoltori Apot prevede l'eliminazione del famigerato pesticida e l'introduzione di tecniche di diserbo meccanico. Nell'ambito della convenzione quadriennale 2013-2017 Apot ha messo a disposizione della fondazione di ricerca ben 453mila euro per progetti mirati a favorire una frutticoltura più sostenibile.

Si va dalla sicurezza e salute sui luoghi di lavoro alla gestione sostenibile dei reflui provenienti dal lavaggio degli atomizzatori, dal frutteto a parete con coperture atte a proteggere la frutta dalla grandine ma anche a contenere la bagnatura e, di conseguenza, in grado di ridurre considerevolmente la necessità di interventi con fitosanitari. Tra le molteplici attività di sperimentazione si inserisce inoltre una linea di ricerca sul possibile livello di interferenza delle attività di coltivazione con le api.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento