Apot e Fem: "Clorpirifos al bando entro il 2017, sì al diserbo meccanico"

Ambizioso obiettivo annunciato dall'associazione di frutticoltori e dalla Fondazione Mach in occasione del rinnovo della convenzione da 400mila euro

Clorpirifos al bando nel 2017: il protocollo siglato nei giorni scorsi dalla Fondazione Edmund Mach e dall'associazione dei frutticoltori Apot prevede l'eliminazione del famigerato pesticida e l'introduzione di tecniche di diserbo meccanico. Nell'ambito della convenzione quadriennale 2013-2017 Apot ha messo a disposizione della fondazione di ricerca ben 453mila euro per progetti mirati a favorire una frutticoltura più sostenibile.

Si va dalla sicurezza e salute sui luoghi di lavoro alla gestione sostenibile dei reflui provenienti dal lavaggio degli atomizzatori, dal frutteto a parete con coperture atte a proteggere la frutta dalla grandine ma anche a contenere la bagnatura e, di conseguenza, in grado di ridurre considerevolmente la necessità di interventi con fitosanitari. Tra le molteplici attività di sperimentazione si inserisce inoltre una linea di ricerca sul possibile livello di interferenza delle attività di coltivazione con le api.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento