Venerdì, 12 Luglio 2024
Incidenti in montagna / Val di Sole

Precipita per dieci metri in parete e perde i sensi

Corsa contro il tempo dei sanitari e del Soccorso alpino per un climber

Intervento da codice rosso per il Soccorso alpino nel tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 21 giugno: un 46enne è stato soccorso dopo essersi seriamente infortunato precipitando per circa una decina di metri dalla parete della falesia di San Giacomo, a Caldes.

La caduta dell'uomo è stata fortunatamente bloccata dalla corda: l'arrampicatore è dunque rimasto appeso in parete, evitando così di piombare a terra, con conseguenze che sarebbero state ben più gravi, come facilmente intuibile. 

Dopo la caduta, è stato un compagno di cordata a chiamare il Nue (Numero unico emergenze) 112 alle 18.16. Sul posto si sono subito portati 8 uomini della stazione della Val di Sole ma, vista la dinamica e i vari traumi presentati dal 46enne durante la caduta, con tanto di perdita di conoscenza, è stato chiesto l'intervento dell'elisoccorso. Una volta raggiunto dall’equipe sanitaria e fatto salire a bordo del velivolo, l’uomo è stato elitrasportato al Santa Chiara di Trento dove è stato ricoverato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita per dieci metri in parete e perde i sensi
TrentoToday è in caricamento