Cronaca piazza Duomo

In marcia per il clima: a Trento 500 persone, a Parigi scontri tra polizia e manifestanti

Cinquecento persone in piazza a Trento, duecento a Bolzano, a Roma si parla di ventimila e a Parigi la manifestazione contro il riscaldamento globale si è trasformata in uno scontro di piazza tra manifestanti e polizia

Cinquecento persone in marcia a Trento, 200 a Bolzano, a Roma si parla  di 20.000. E' la Climate March, una manifestazione internazionale che si è tenuta oggi in moltissime città del mondo per chiedere misure a favore dell'ambiente. Il nome Climate March fa riferimento al "climate change", il cambiamento climatico dovuto al riscaldamento globale, principale effetto di ogni tipo di inquinamento e sfruttamento indiscriminato delle risorse. La marcia è stata organizzata in contemporanea all'apertura, a Parigi, della Conferenza mondiale sul clima  indetta dall'ONU.

Una causa alla quale si agganciano molte altre proteste: a Trento ed a Bolzano molti hanno sfilato per le vie del centro con il corteo ambientalista esponendo bandiere e striscioni No Tav. A Parigi, città martoriata dagli attacchi del 12 novembre, la marcia è sfociata  in violenti scontri tra manifestanti e polizia dopo la decisione di vietare l'accesso alla città per presunti motivi di sicurezza. Nonostante le cariche moltissimi cittadini hanno contiinuato a scendere in piazza per una manifestazione che ad un certo punto si è trasformata in una protesta contro la polizia con lo slogan: anti-cops21, storpiatura della COP21, sigla che denomina la Conferenza dell'ONU in corso nella capitale francese. Leggi la notizia su Today.it, clicca qui...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In marcia per il clima: a Trento 500 persone, a Parigi scontri tra polizia e manifestanti
TrentoToday è in caricamento