rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Cie, Trento e Bolzano chiedono regole chiare

Possibilista l'assessore Zeni, Duro il governatore altoatesino Kompatscher, "da noi non sono previsti Cie". Intanto si attende l'arrivo in Trentino di 25 richiedenti asilo nelle prossime ore

Dopo i fatti di Cona infiamma il dibattito sul piano straordinario di controllo migranti presentato dal neo ministro dell'Interno Marco Minniti con un controllo capillare di tutti i migranti arrivati in Italia ma soprattutto un raddoppio delle espulsioni.
 

Il piano prevede l'apertura di un centro di identificazione e di espulsione (Cie) in ogni regione. Ma soprattutto un censimento capillare dei migranti nelle città attraverso una specifica attività di controllo delle diverse forze di polizia 

Sulla proposta l'assessore trentino Luca Zeni si mostra possibilista, chiedendo però organizzazione e tempi certi. 

Duro il governatore altoatesino Arno Kompatscher, "da noi non sono previsti Cie", ma chiede regole chiere sui rimpatri o sarà il caos"

Intanto si attende l'arrivo in Trentino di 25 richiedenti asilo nelle prossime ore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cie, Trento e Bolzano chiedono regole chiare

TrentoToday è in caricamento