Omicidio di Spiazzo: chiesti trent'anni per Ciccolini, la sentenza in serata

Prima udienza dle processo d'appello questa mattina a Trento per l'omicidio dell'agosto 2013: sembra essere confermata la condanna di primo grado a trent'anni di reclusione, senza attenuanti

Si è tenuta oggi a Trento la prima udienza del processo d'appello per l'avvocato veronese Vittorio Ciccolini, in carcere con l'accusa di aver ucciso l'ex fidanzata Lucia Bellucci in Val Rendena la notte del 13 agosto 2013. La corte ha confermato la condanna a trent'anni di reclusione, formulata nella sentenza di primo grado lo scorso 8 ottobre, e chiesta dall'accusa stamatitna. L'udienza proseguirà nel pomeriggio con la parola alle parti civili e quindi alla difesa. La sentenza di secondo grado potrebbe arrivare in tarda serata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Luci soffuse e radio spenta, così un barbiere di Rovereto taglia i capelli ai bimbi autistici

  • "Dammi i soldi o ti ammazzo": preso il rapinatore e la moglie complice

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

Torna su
TrentoToday è in caricamento