menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Bar Funivia, in Lung'Adige Monte Grappa

Il Bar Funivia, in Lung'Adige Monte Grappa

Chiude il Funivia: il più piccolo locale rock della città

Da semplice bar della stazione funiviaria a riferimento della scena musicale e della vita notturna. Chiude dopo 25 anni la gestione di Daniele Corrent

Giù le serrande al Bar Funivia. Daniele Corrent lascia la gestione dopo quasi 25 anni durante i quali  ha trasformato il piccolo bar della stazione della funivia Trento-Sardagna, a suo modo, in un punto di riferimento per la città. La chiave di tutto è stata la musica: il bar non ha certo le dimensioni per essere una "sala da concerti", ma la posizione, il giardino esterno, il palchetto interno e soprattutto le conoscenze di Daniele nel panorama trentino (e non solo, visto che prima di fare il barista ha conosciuto James Brown, Fabrizio De Andrè e Frak Antoni, ma questa è un'altra storia...) lo hanno trasformato in un locale dove gli amanti della buona musica possono andare a colpo sicuro.

I concerti, nel corso degli anni, non si contano: le fotografie dei "local heroes" musicali sono appese alla parete (sotto Daniele in una foto con il gruppo all stars Duppy Conquerors). Che si tratti di una buona birra durante una serata live, un panino per gli affamati ciclisti della domenica o un caffè all'alba per i viaggiatori in attesa dell'autobus autostradale, che da qualche anno ferma proprio di fianco al bar, il Funivia era una sicurezza.

Era, perchè ora la gestione del "biondo", come lo conoscono tutti, ha fatto il suo corso: "Sono stanco e in più la famiglia mi chiama, è un lavoro duro, bisogna combattere ogni giorno anche se poi le soddisfazioni ci sono - racconta - tante persone vengono qui e mi dicono di non chiudere, c'è perfino un'anziana signora che viene al mattino a bere il caffè e mi dice che ho fatto bene a fare il concerto la sera prima, l'ha presa con simpatia. Il tempo passa: ai concerti mi capita di vedere i figli dei miei amici, è un segno". Non resterà che prenderla con simpatia anche ai tanti affezionati del locale, visto che nel futuro prossimo del Funivia non sembra esserci un "erede" quanto piuttosto un nuovo look dopo lunghi lavori di restauro.

Daniele-2 Daniele Corrent-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento