Creme medicinali non autorizzate e scadute: chiuso un minimarket in via Petrarca

Il titolare non aveva mai pagato le sanzioni ricevute in due anni, nell'ultimo controllo trovate anche creme che in Italia vengono vendute solo in farmacia

Chiuso un altro negozio "etnico" a Trento: dopo la vicenda del minimarket di piazza della Portela il Comune di Trento comunica che è stato emesso un provvedimento di sospensione dell'attività per 20 giorni a carico di un negozio di alimentari e generi misti, gestito da cittadini pakistani, in via Petrarca.

Le ragioni sono molteplici, come spiega una nota della Polizia Locale. "Il gestore - spiega il comunicato - con comportamento recidivo dal 2018 ad oggi ometteva di esporre gli orari di vendita, di esposizione dei prezzi delle merce e del giorno di chiusura. In ben sette occasioni è stato accertato che non rispettava le citate norme sul commercio. In un sopralluogo gli è stato contestata anche la mancata protezione della frutta esposta all'esterno dell'esercizio con le adeguate protezioni e non a un'altezza corretta dal piano stradale".

Ma la violazione più grave in assoluto che ha fatto scattare l'ipotesi della chiusura è stata quella accertata lo scorso 12 maggio quando i vigili hanno scoperto che nel negozio erano esposte negli scaffali 30 scatole di creme per di bellezza con scritte in lingua inglese. "Da successivi accertamenti - spiega la Polizia Locale -  risultavano essere  sostanze contenenti principi attivi farmaceutici non detenibili e comunque scadute, mettendo a rischio così la salute pubblica. L'esperto, consultato per un parere sui prodotti sequestrati riferiva che tali sostanze potevano essere utilizzate solo con prescrizione medica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre alla sospensione temporanea dell'attività è scattata anche la denuncia per importazione di farmaci non autorizzati. Dai controlli è risultato anche che il titolare non aveva mai pagato le sanzioni già ricevute nel corso di sette controlli, avvenuti negli ultimi due anni, sia da parte della Polizia Locale che dei Nas dei Carabinieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Barche e canoe non reclamate sul lago: il Comune di Levico mette tutto all'asta

  • Il Giro d'Italia 2020 arriva in Trentino: ecco le tappe

  • Coronavirus in Trentino: nuovo picco di contagi, 79 classi in quarantena e due pazienti in rianimazione

  • Il Comune ha deciso: niente Mercatini di Natale

  • Giro d'Italia a Trento: ecco quando e dove, attenzione alle strade chiuse

  • Fuga da Trento: questa volta la escape room è grande come tutto il centro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento