Cronaca

Richiedente asilo fuggito dalla Libia tenta il suicidio

Un richiedente asilo fuggito dalla Libia e ospitato da alcuni mesi in Trentino ieri sera ha cercato di togliersi la vita. Si trova ora ricoverato all'ospedale S. Chiara di Trento, ma non corre pericolo di vita

Un richiedente asilo fuggito dalla Libia e ospitato da alcuni mesi in Trentino ieri sera ha cercato di togliersi la vita. Si trova ora ricoverato all'ospedale S. Chiara di Trento, ma non corre pericolo di vita, spiegano dal Cinformi, il centro informativo per l'immigrazione della Pat. Oggi alcuni giovani africani arrivati dalla Libia a causa della guerra e impossibilitati a tornare nei loro Paesi d'origine per problemi politici e sociali, hanno improvvisato intorno a mezzogiorno un presidio, denunciando la pesantezza della loro situazione. "In Trentino siamo stati accolti bene e vi ringraziamo", dicono, ma la mancanza di documenti rende incerto il loro futuro. Chiedono aiuto e solidarietà a tutta la popolazione trentina e la concessione di un permesso umanitario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Richiedente asilo fuggito dalla Libia tenta il suicidio

TrentoToday è in caricamento