Chico Forti: chiesta la riapertura del caso, Mogherini conferma l'impegno del Governo

Con una lettera al presidente della Provincia Ugo Rossi il ministro degli esteri Federica Mogherini ha confermato l'impegno del Governo a seguire la riapertura del caso. Il trentino detenuto in Florida ha infatti nominato un nuovo legale che ha chiesto di mettere nuovamente in discussione l'ipotesi accusatoria che lo ha portato all'ergastolo

Il ministro degli Esteri italiano Federica Mogherini ha confermato al presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi l'impegno del Governo per accompagnare l'azione del nuovo legale nominato da Forti - l'avvocato newyorkese di origini italiane Joseph Tacopina - volta alla riapertura della vicenda giudiziaria. Nella lettera inviata ad Ugo Rossi il ministro comunica di aver trasmesso la mozione del Consiglio provinciale, approvata il 12 giugno 2014, riguardante la promozione di iniziative a favore di Forti, all'ambasciata degli Stati Uniti a Roma e conferma che il nuovo legale di Forti è già in contatto con il Console italiano a Miami. Verrà quindi riaperto il caso del trentino condannato all'ergastolo e detenuto in un carcere di massima sicurezza in Florida perchè ritenuto mandante dell'omicidio di Dale Pike. Il caso risale a 16 anni fa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

Torna su
TrentoToday è in caricamento