menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo appello di Chico Forti, si rivolge direttamente a Renzi: "Nessuna misericordia, sono innocente"

Dalle pagine del Quotidiano Nazionale il trentino, detenuto dal 1998 in Florida, si rivolge al presidente del Consiglio Matteo Renzi: "Niente pietà o misericordia, sono innocente, aiutatemi"

Nuovo appello di Chico Forti che, dalle pagine del Quotidiano nazionale, lancia il suo appello rivolgendosi direttamente al premier Renzi: "Sono sepolto vivo - queste le parole usate dal  trentino, detenuto da ormai 15 anni negli Stati Uniti - Renzi mi tiri fuori". Nè pietà nè misericordia, dice Forti, ma verità: l'ex velista e produttore televisivo trentino si professa da sempre innocente. Si trova in carcere con l'accusa di aver ucciso l'imprenditore americano Dale Pike. La vicenda risale al febbraio del 1998. Leggi la vicenda su Today.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La pillola contro il Covid: arriva il vaccino senza puntura

Ultime di Oggi
  • Attualità

    La pillola contro il Covid: arriva il vaccino senza puntura

  • Cronaca

    I dati del coronavirus in Trentino del 9 maggio

  • Attualità

    Viabilità, domenica di code in autostrada

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento