menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Charlie Hebdo: attacco alla libertà in Francia, le reazioni in Trentino

Messaggi di condanna della strage e di solidarietà alle vittime di Parigi arrivano da tutto il mondo politico ed istituzionale trentino. "Vicinanza sincera alle vittime" e condanna per quella che definisce "un'orrenda azione criminale" arrivano dal presidente del consiglio provinciale Bruno Dorigatti che aggiunge: "Stiamo assistendo ad uno sviluppo repentino e drammatico di contrapposizioni che si cercano di contrabbandare come scontro fra civiltà ed altro non sono invece che l'espressione di una furia cieca ed omicida, che ferisce comunque l'umanità intera". Arriva da Roma anche la reazione di Lorenzo Dellai che ha parlato di "attacco alla democrazia e alla libertà non solo della Francia ma di tutta l'Europa da parte del fanaismo religioso".

"Un gesto folle e atroce - così lo definisce Giacomo Bezzi consigliere provinciale e capogruppo di Forza Italia - per il quale cresce la paura per una nuova rappresaglia a danno di civili e delle istituzioni che sta mettendo in subbuglio la popolazione dell'intera Francia" mentre la Lega Nord, per voce del capogruppo Maurizio Fugatti chiede di "andare a vedere cosa predicano dentro le moschee che noi trentini abbiamo lasciato proliferare apertamente". Secondo Fugatti "è anche il caso di non permettere più la nascita di questi luoghi e chiudere quelli già esistenti".

Una ferma condanna arriva anche dalla Comunità islamica di Trento che in una nota esprime "senza mezzi temrini una forte condana e la solidarietà alle famiglie delle vittime, alla Francia e a tutta la stampa" invitando tutti a "continuare a lavorare insieme per una società coesa e stabile contro ogni forma di estremismo utilizzando i mezzi civili per risolvere ogni controversia cioè il dialogo ed il rispetto reciproco". Filippo Degasperi, capogruppo cinque stelle in consiglio provinciale, rievoca addirittura la Franca della Rivoluzione: "è il paese della Libertà, dell'illuminismo e della Rivoluzione" si legge in un post "di fronte al dolore provocato dalla follia mescolata all'ignoranza rimango senza parole, gli europei devono estirpare il fanatismo religioso fin dalla radice, senza alcuna incertezza". 

Nel frattempo in Francia è in corso il raid delle teste di cuoio che hanno arrestato uno dei tre terroristi, il più giovane, che si è costituito. Continua la caccia agli altri due, fratelli franco-algerini. Clicca qui...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento