rotate-mobile
Cronaca Oltrefersina / Via Apollonio Annibale

Niente cesareo, lesioni irreparabili al neonato: ginecologo a processo

Al momento del parto il ginecologo non autorizzò il taglio cesareo, dopo quattro anni il bimbo si trova in stato vegetativo: il giudice ha deciso di riaprire il fascicolo per lesioni personali

Ginecologo a processo per il caso di un bimbo che si trova in stato vegetativo dalla nascita. I fatti risalgono a quattro anni fa quando, al momento del parto avvenuto all'ospedale S. Chiara, il ginecologo decise di attendere il parto naturale anzichè autorizzare il taglio cesareo. Le complicazioni avvenute durante il travaglio avrebbero causato lesioni al neonato tali da compromettere irreversibilmente alcune funzioni motorie. I genitori hanno deciwso di fare causa al ginecologo del reparto maternità ed ora il giudice Francesco Forlenza ha deciso di riaprire il fascicolo dopo una prima archiviazione. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente cesareo, lesioni irreparabili al neonato: ginecologo a processo

TrentoToday è in caricamento