menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gelatina al posto del cerotto per le ferite croniche

Padre del progetto di ricerca, per il quale è stata depositata una domanda di brevetto, è stato Christian Lorandi, della scuola di dottorato in Ingegneria e scienza dei materiali e collabora con il Centro Biotech

Un materiale a base di gelatina che sostituirà il vecchio cerotto. La rivoluzione arriva dal Centro Biotech di Mattarello, a Trento. Padre del progetto di ricerca, per il quale è stata depositata una domanda di brevetto, è stato Christian Lorandi, che frequenta la scuola di dottorato in Ingegneria e scienza dei materiali e collabora con il Centro Biotech. La gelatina servirà a trattare lesioni della pelle, dovute a piaghe, ulcere o grandi ustioni: ferite croniche che presentano lunghi tempi di guarigione oppure un'estensione tale da non essere suturabili e che possono richiedere lunghi trattamenti clinici e il ricovero in ospedale. Ferite che normalmente vengono curate con farmaci somministrati localmente e coperte con bende, che però una volta tolte, provocano la riapertura della lesione perché hanno aderito al tessuto sottostante. Un problema che sarebbe risolto con l'uso dell'innovativa gelatina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Palazzo del Diavolo a Trento: ecco la leggenda

Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento