rotate-mobile
Cronaca Fondo

Birra, Cerevisia raddoppia il successo del 2014 con 6 mila visitatori

Al Festival delle birre artigianali trentine le scelte della giuria popolare hanno ricalcato perfettamente quelle della giuria tecnica, incoronando la Maria Mata del Birrificio Rethia di Vezzano

La seconda edizione di «Cerevisia», il festival delle birre artigianali trentine, ha raddoppiato il successo dello scorso anno: le 9.000 degustazioni contate nel 2014 sono state quasi raddoppiate, dato che nel weekend appena trascorso sono stati venduti oltre 17.000 gettoni. Merito dei seimila visitatori che si sono succeduti da venerdì a domenica al Palanaunia, a Fondo, per conoscere le birre artigianali trentine. Il concorso ha premiato la miglior birra artigianale trentina: le scelte della giuria popolare hanno ricalcato perfettamente quelle della giuria tecnica, incoronando la Maria Mata del Birrificio Rethia di Vezzano. La commissione di esperti guidata da Mario Nesi ha poi premiato BioNoc’ (Primiero) quale miglior birrificio artigianale trentino per il 2015, la birra Biolupo (sempre di Bionoc’) quale miglior birra artigianale trentina di tradizione brassicola tedesca, la Selvatica di Maso Alto per quanto riguarda la tradizione brassicola inglese, la Lupinus del Birrificio Fiemme nel campo della tradizione brassicola belga ed infine la stessa Maria Mata del Birrificio Rethia di Vezzano per quanto a ttiene alla tradizione brassicola americana. L'appuntamento con il festival è per il maggio del 2016.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Birra, Cerevisia raddoppia il successo del 2014 con 6 mila visitatori

TrentoToday è in caricamento