menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esce per cercare il cane e non torna: trovato senza vita in un dirupo

Si sono concluse nella serata di sabato 9 maggio le ricerche di un uomo disperso nei boschi di Folgaria. Il corpo senza vita è stato trovato alla base della parete rocciosa

E' uscito per cercare il cane, e non è più tornato. Si sono concluse nel più drammatico dei modi le ricerche di una persona dispersa sull'Altopiano di Folgaria. I soccorritori, nel primo pomeriggio di sabato 9 maggio, si sono messi sulle tracce di un uomo del 1963 residente in zona. 

Alle ricerche hanno partecipato i volontari del Soccorso Alpino degli Altipiani, di Rovereto, Ala, Levico e Riva del Garda, insieme ai colleghi del Veneto, le unità cinofile del Soccorso Alpino Trentino e quelle della Scuola provinciale Cani da Ricerca, i Vigili del Fuoco, la Croce Rossa ed i Carabinieri. Elicottero e droni hanno sorvolato la zona per cercare dall'alto qualche traccia del disperso.

Prima è stata ritrovata l'auto, in località Grimen, vicono a Forte Cherle, poi il cane, vivo. Lì vicino una parete di roccia, a strapiombo. I sospetti purtroppo sono stati confermati quando il corpo è stato avvistato alla base della parete rocciosa. I soccorritori si sono calati con le corde per recuperare la salma. La tragedia ha scosso l'intera comunità di Folgaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rifugio sommerso dalla neve, i gestori chiedono aiuto ai trentini

Attualità

Chiusa per pericolo valanghe l'area del Mugon sul Monte Bondone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento