menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pazienti raddoppiati in un anno al centro di protonterapia di Trento

Un settimo di loro sono bambini. I bambini finora trattati al centro di protonterapia sono 110 e l’80 per cento di loro proviene da fuori provincia

In un anno pazienti quasi raddoppiati al centro di protonterapia di Trento. Lo scorso anno erano stati 162, le previsioni per fine dicembre sono di circa 300. Un settimo di loro sono bambini. L’Azienda sanitaria ha firmato una convenzione con il Muse, il conservatorio Bonporti ed il Comune di Trento per attivare una serie di iniziative che vadano incontro alle esigenze dei bambini in cura e ai loro genitori, costretti a rimanere in città per setto o otto settimane, giusto il tempo per curarsi. Si va dagli ingressi gratuiti al museo di scienze, a libri e letture loro dedicati. I bambini finora trattati al centro di protonterapia sono 110 e l’80 per cento di loro proviene da fuori provincia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento