La protesta

Blitz animalista al Castello del Buonconsiglio e arriva la polizia

L'iniziativa è stata di Centopercentoanimalisti, che ha annunciato altre manifestazioni in provincia

Archiviata l'irruzione al Muse dei giorni scorsi, nella tarda mattinata di mercoledì 16 agosto i militanti di Centopercentoanimalisti hanno fatto un nuovo blitz a Trento, questa volta puntando al Castello del Buonconsiglio.

Sotto gli occhi dei turisti, a detta degli attivisti solidali nei loro confronti e nei confronti della battaglia animalista per gli orsi e i lupi, sono stati srotolati due striscioni, uno in italiano, l'altro in inglese, sempre con lo stesso testo, per fa capire anche agli stranieri lo scopo della protesta. Nello specifico, il testo recitava la scritta: "Trentino – Uccidono orsi e lupi – No pasaran".

Poco dopo sono arrivati gli agenti della polizia e quelli della Digos, che hanno identificato i militanti di Centopercentoanimalisti. Il gruppo non ha però intenzione di fermarsi: infatti, gli stessi hanno annunciato altri blitz in Trentino, aggiungendo: "La nostra determinazione contro la politica ammazza animali continuerà senza soste".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz animalista al Castello del Buonconsiglio e arriva la polizia
TrentoToday è in caricamento