rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Politica

Da Trento si alza la protesta dei sindacati: “Meloni, cambia la finanziaria”

In centinaia davanti al Commissariato del Governo per il presidio indetto da Cgil e Uil

Erano quasi 200 le persone riunitesi nella tarda mattinata di mercoledì 14 dicembre davanti al Commissariato del Governo per chiedere al governo Meloni un cambio netto della manovra finanziaria.

Un presidio, quello organizzato da Cgil e Uil, che ha ribadito a più riprese come questa manovra non dia risposte alle lavoratrici e ai lavoratori sul caro vita, tagliando inoltre risorse a sanità e scuole.

I manifestanti-2

E dalla piazza trentina si sono alzate nuovamente le richieste dei sindacati al governo: aumento dei salari, eliminazione del precariato evitando una retromarcia sui voucher, una riforma fiscale che rispetti il principio di progressività, tassazione degli extraprofitti, rivalutazione delle pensioni, risorse per scuola e sanità e cancellazione della Legge Fornero; quest’ultima, peraltro, cavallo di battaglia delle forze governative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Trento si alza la protesta dei sindacati: “Meloni, cambia la finanziaria”

TrentoToday è in caricamento