menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigilia di Natale: gli studenti dell'Alberghiero cucinano per le persone senza dimora

Una cena da chef, ed il calore di un'accoglienza davvero speciale, per 70 persone senza dimora

Una cena speciale alla Vigilia di Natale, per chi non ha una casa dove passare le feste. Un tetto ed un pasto caldo, così si dice di solito riferendosi ai bisogni primari delle persone senza dimora. Ma la cena imbandita a Levico, presso l'Istituto Alberghiero, è decisamente qualcosa di più: gli studenti e le studentesse hanno preparato una cena da chef per la sera del 24 dicembre. Gli invitati sono 70 persone senza dimora della città. 

L'iniziativa è resa possibile grazie alla sinergia e alla comunione di intenti dei partner del progetto, Fondazione comunità solidale, Irifor, cooperativa Vales, Aquila basket e Fondazione Caritro, Giuliano Eccher e Morelli catering, e degli studenti coordinati dai docenti Falvo, Tucceri, La Pietra, Rossi e Labriola.

Gli ospiti saranno accolti nella sala della scuola di via Ziehl dal dirigente Samaden e dai i ragazzi. Ogni particolare è stato curato con amore e passione. Ad ogni ospite verrà consegnato un dono, proprio per ribadire la natura solidale dell'evento, organizzato per far vivere ai senzatetto e agli organizzatori un Natale sereno, semplice e ricco di umanità.
Il menù, caratterizzato dai prodotti della nostra terra, sarà composto da: sformatino di zucca con vellutata di cardi; lasagnetta classica al Trentingrana; goulasch rivisitato alla trentina e strudel di pere alla mochena.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento