menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Val di Cembra, in barba alle normative organizzano un compleanno: multati 6 giovani trentini

Arrivati sul posto, i militari dell'arma hanno trovato solo sei ragazzini in mezzo alla musica ad alto volume e alle luci psichedeliche

Un altro fine settimana amaro per i trasgressori delle direttive anti-contagio. Sabato 21 novembre, in Val di Cembra, un gruppo di ragazzi ha ben pensato di organizzare una festa di compleanno, finita con l'intervento dei carabinieri della Compagnia di Cavalese e le salatissime multe previste dal Dpcm del 3 novembre. 

Le diverse segnalazioni telefoniche sono arrivate alla Centrale Operativa di Cavalese, da parte degli abitanti del comune di Cembra Lisignago, verso le 23 di sabato. I segnalanti hanno denunciato la presenza di un «rave party» in prossimità di un casolare, tra i vigneti. Nonostante il forte rumore e gli abbaglianti riflessi delle luci psichedeliche, sul posto c'erano «soltanto» sei giovanissimi ragazzi, tra i 18 e i 22 anni, tutti originari della provincia di Trento, che avevano organizzato una «semplice» festa di compleanno. 

I militari dell'arma hanno interrotto la festa e contestato ai sei giovani festaioli la violazione della normativa anti-Covid, avendoli trovati in giro dalle ore 22 alle 5, così come previsto dal Dpcm (Decreto del presidente del Consiglio dei ministri) del 3 novembre 2020. Le multe vanno da un minimo di 280 (se pagate entro 5 giorni) a un massimo di 400 euro. I giovani hanno dovuto fare rientro a Trento e Pergine Valsugana con in mano un ricordo salatissimo della festa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La bozza del decreto riaperture: le nuove regole fino al 31 luglio

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Attualità

Cosa cambia dal 26 aprile

Attualità

Tutti i canti popolari del Trentino disponibili online

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento