Minorenne compra online con carte clonate: i carabinieri regalano tutto ai bisognosi

Vestiti e cellulari di lusso: il materiale sequestrato nell'operazione Free Pay sarà dato alla parrocchia del Redentore

I Carabinieri della Valsugana ed il parroco del Redentore

Vestiti, orologi, cellulari di ultima generazione, acquistati con una truffa ed ora regalati a chi ne ha più bisogno. E' questa la singolare iniziativa dei carabinieri di Levico Terme. Un'indagine, conclusa un anno e mezzo fa, aveva portato alla luce un giro di acquisti online fatti con carte di credito clonate da parte di un minorenne della valle. Un caso che fece molto discutere. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oggi il materiale sequestrato nel corso di quell'indagine servirà come "regalo di Natale", o forse sarebbe meglio dire di Capodanno, per le famiglie più bisognose individuate dalla Parrocchia del Santissimo Redentore di Levico, destinataria della solidarietà dell'Arma, che proprio per questo tratto distintivo nel secolo scorso si guadagnò il soprannome di Benemerita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in A22, la vittima è Mirko Bertinazzo

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Casting a Trento per un nuovo film: si cercano comparse esili o dal 'volto antico'

  • Frode fiscale da due milioni nelle importazioni di auto usate: sequestri anche a Trento

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

  • In arrivo temporali, grandinate e raffiche di vento: allerta della protezione civile

Torna su
TrentoToday è in caricamento