Cavalese, fermato ristoratore 50enne con della cocaina

L'uomo è stato trovato in possesso di 22 grammi di cocaina e di una bilancia digitale di precisione

Intercettato, fermato e perquisito, un ristoratore di Cavalese è stato trovato in possesso di 22 grammi di cocaina da parte dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del luogo il 12 novembre. L’uomo, è un 50enne titolare di un noto ristorante di Cavalese, durante i servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Cavalese,  è stato intercettato dai controlli attivati lungo le vie secondarie che collegano la Provincia di Trento a quella di Bolzano e provenendo dal Passo Lavazè, alla guida della propria auto ed è stato fermato mentre rientrava in valle.

La reazione del 50enne durante il controllo ha indotto i militari ad approfondire le verifiche e infatti, dopo un’accurata perquisizione personale, sono stati rinvenuti due involucri avvolti nel cellophane, con complessivi 22 grammi di cocaina, che evidentemente non sarebbero compatibili con il mero uso personale. Le perquisizioni sono state estese anche al domicilio e all’esercizio pubblico, gestito dall’arrestato, dove è stata rinvenuta e sequestrata una bilancia digitale di precisione, conservata in un ripostiglio, che potrebbe essere stata utilizzata per la pesatura della sostanza stupefacente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

Torna su
TrentoToday è in caricamento