rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Il caso

Taglia la rotonda, centra un’auto e poi scappa: caccia al pirata

Il fatto è successo nella serata di sabato 1° aprile. La polizia locale di Trento sulle tracce di chi ha causato il sinistro

Erano le 20.30 di sabato 1 aprile quando la rotatoria del Bren Center di Trento, tra via Brennero, via Zambra e via Trener, è stata teatro di un incidente. Una situazione che, seppur spiacevole, non è certamente una novità in certe strade della città; quello che lascia basiti, invece, è quanto accaduto dopo lo schianto.

L’incidente ha visto coinvolte due auto, una delle quali, secondo alcune testimonianze, con una manovra azzardata avrebbe tagliato la strada, investendo una Renault Clio. Fortunatamente, nessun problema per le persone a bordo dell’auto, ma i danni alla vettura ci sono stati eccome. In situazioni come queste è lecito attendersi che chi ha causato l’incidente si fermi, chieda se è tutto a posto, per poi passare akki scambio dei documenti per la constatazione amichevole (qualora non sia necessario chiamare i soccorsi). Cosa che, invece, non è successa.

L’auto che ha causato l’incidente se ne è andata senza fermarsi e senza prestare soccorso. Ovviamente, è stata immediatamente informata la polizia locale, giunta sul posto alle 20.45: dopo tutti i rilevamenti del caso, ha dato il via alle indagini. Infatti, gli agenti stanno continuando a lavorare per risalire all’auto che ha causato l’incidente e al suo conducente. Con le telecamere di videosorveglianza nell’area è stato possibile ricostruire l’esatta dinamica del sinistro; manca il tassello finale: l'identità.

E la polizia locale di Trento lancia un appello, rivolto a coloro che erano lì e hanno assistito alla scena, di mettersi in contatto con loro per poter rintracciare chi ha causato questo incidente. Anche perché è bene ricordare che in Italia esiste il “reato di fuga”, il comportamento dell’automobilista che, dopo aver provocato un incidente, non si ferma a prestare assistenza a coloro che sono rimasti coinvolti e ciò anche quando l’urto sia stato lieve e nessuno sembra aver subito danni fisici, con pene che vanno dai sei mesi ai tre anni di carcere e la sospensione della patente da uno a tre anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglia la rotonda, centra un’auto e poi scappa: caccia al pirata

TrentoToday è in caricamento