Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

La cooperativa Sad inaugura 'Casa Cles', progetto di co abitazione per anziani

A 'Casa Cles', otto persone anziane hanno la possibilità di vivere insieme e, sempre insieme, affrontare la quotidianità. La responsabile della struttura e due operatrici, presenti nelle ore diurne e notturne, garantiscono sicurezza e organizzazione delle attività

Sulla via principale di Cles, poco dopo la Chiesa parrocchiale e poco prima dell’Oratorio, si trova 'Casa Cles', il terzo progetto di cohousing della cooperativa Sad di Trento. I primi due sono stati realizzati alle porte della città di Trento con 'Casa alla Vela' e in Valle di Non con 'Casa Tassullo'. A 'Casa Cles', otto persone anziane hanno la possibilità di vivere insieme e, sempre insieme, affrontare la quotidianità. La responsabile della struttura e due operatrici, presenti nelle ore diurne e notturne, garantiscono sicurezza e organizzazione delle attività nell’intero arco delle ventiquattro ore della giornata.

"Il giorno dell’inaugurazione di Casa Cles è arrivato e siamo molto felici – spiega Daniela Bottura, presidente di Sad – 'Casa Cles' è attiva già da qualche mese. Un progetto innovativo che, speriamo, riesca a essere replicato in altre zone del Trentino". L’idea sviluppata non è nuova, è infatti il frutto del successo e dei risultati ottenuti da 'Casa alla Vela' e da 'Casa Tassullo'. "Il progetto si colloca all’interno di un percorso di welfare generativo che, attraverso la progettazione di contesti abitativi ad hoc, permette alle parti fragili della società di incontrarsi, contrastare la solitudine e vivere in maniera più sicura e serena la propria età".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cooperativa Sad inaugura 'Casa Cles', progetto di co abitazione per anziani

TrentoToday è in caricamento